Giornalismo ibrido. Come cambia la cultura giornalistica italiana

Seminario didattico del corso di Sociologia dei nuovi media

 

Incontro con Sergio Splendore, autore del libro: “Giornalismo ibrido. Come cambia la cultura giornalistica italiana”.

Il cambiamento dell’ecologia dei media, cioè degli strumenti di comunicazione che tutti noi abbiamo a disposizione per produrre e ricevere informazioni, comporta la trasformazione non solo della tecnologia, ma anche dei processi e dei modi in cui le news sono raccolte, filtrate e distribuite, delle logiche professionali attraverso cui i giornalisti operano e delle retoriche che utilizzano per legittimare le loro scelte.

La professione giornalistica muta a un ritmo che prima le era sconosciuto e l’identità professionale diventa più incerta. Il libro offre una visione articolata e complessa della professione giornalistica nell’Italia contemporanea, esplorando le conseguenze dell’aumento dei canali attraverso cui si distribuisce l’informazione, della possibilità di archiviare e gestire un flusso di dati sempre maggiore e del dialogo sempre aperto con i lettori.

Fintanto che le forme più innovative di produzione di informazione erano relegate ai margini, il modo di fare giornalismo risultava pressoché immutato. Nel momento in cui in Italia si è imposta una commistione tra pratiche innovative e tradizionali, sono cambiati anche il campo giornalistico e il peso delle sue principali determinanti: l’economia e la politica.

Martedì 8 maggio 2018 – ore 15:45 – aula B2 Polo didattico Piagge

 

ne discutono:

Roberta Bracciale, docente di Sociologia dei nuovi media e direttrice del MediaLaB (Università di Pisa)

Sergio Splendore, ricercatore in Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi (Università di Milano)

>> Follow us on #MLBLectures <<

 

locandina seminario Splendore

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi